Cosa è il Compensatore Tessile – (Non Metallico)

Il compensatore in fibre tessili è un elemento flessibile. Appartiene alla categoria dei compensatori di dilatazione non metallici. Per la specifica composizione dei singoli strati, i compensatori tessili non sono idonei all’ installazione su linee che trasportano fluidi liquidi, ma sono idonei solo in presenza di fluidi allo stato gassoso.

Possono resistere a temperature molto elevate anche oltre i 1000 °C. Contrariamene al compensatoro metallico ed in gomma, il compensatore in fibre tessili è estremamente flessibile ed il valore della propria rigidezza è trascurabile.

E’ costituito da uno o più strati di materiali di natura differente, ognuno dei quali svolge un preciso compito. Vi sono materiali deputati all’abbattimento termico, altri destinati a resistere agli attacchi corrosivi provocati dal fluido di processo, altri a garantire la tenuta alla pressione.

Dalla loro opportuna sovrapposizione / combinazione si ottiene una stratificazione dalle caratteristiche idonee alle specifiche condizioni di progetto. Quindi è un componente estremamente versatile.

A cosa serve il compensatore tessile

Opportunamente inserito in un sistema di tubazioni, deformandosi, asseconda le variazioni dimensionali delle stesse, che si generano a causa delle dilatazioni termiche.

Può essere utilizzato anche come elemento di raccordo tra una apparecchiatura e la tubazione alla quale è collegata con lo scopo di evitare interfacce “rigide” potenzialmente pericolose per le apparecchiature stesse.

Tipologie Compensatori di Dilatazione Non Metallici

Fanflex

  • 10F per temperature fino a 100 °C
  • 12F per temperature fino a 120 °C
  • 20F per temperature fino a 200 °C

Ecoflex

  • 25E per temperature fino a 250 °C
  • 30E per temperature fino a 300 °C
  • 40E per temperature fino a 400 °C
  • 55E per temperature fino a 550 °C

Stalflex

  • 25S per temperature fino a 250 °C
  • 30S per temperature fino a 300 °C
  • 40S per temperature fino a 400 °C
  • 55S per temperature fino a 550 °C
  • 75S per temperature fino a 750 °C
  • 100S per temperature oltre i 1000 °C

PT Glass

  • FILM o LFP per temperature fino a 300 °C

Turbiflex

  • Compensatori per scarico turbina

Elastoflex

  • Compensatori in fluoroelastomero Viton-B ™ (vedi pagina 20)

Dog Bone Joint

  • Compensatori in elastomero per collegamento turbina condensatore (vedi pagina 21)

Pipe penetration Joint

  • Compensatori in tessuto per attraversamento pareti (vedi pagina 18)

I compensatori della serie Ecoflex e Stalflex possono essere forniti nelle seguenti varianti:

  • US per applicazioni in assenza di agenti corrosivi (Giunzione a freddo, se forniti aperti)
  • YS per applicazioni in presenza di medio attacco acido (Giunzione a freddo, se forniti aperti)
  • X & XT per applicazioni in presenza di elevato attacco acido. (Termogiunzione a caldo tramite “heat sealer” tooling, se forniti aperti)
SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

Possiamo fornire compensatori per qualsiasi altro settore in grado di lavorare a temperature oltre i 1400°C, e pressioni fino a 100 kPa. Forniti aperti, chiusi, in fasce, etc.; in esecuzione circolare, rettangolare, conica, da circolare a rettangolare o in altre forme. BBV Tech si avvale delle più moderne tecnologie di costruzione e di ricerca nel campo dei compensatori in tessuto nell’intento di soddisfare al meglio le esigenze di una clientela sempre più qualificata.

BBV Tech garantisce che tutti i tessuti impiegati per la costruzione dei compensatori siano “ecologici” ed esenti da amianto..

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI
expansion joint non metallic

BBV Tech propone l’impiego dei compensatori in tessuto multistrato in:

  • centrali termoelettriche e termonucleari

  • impianti a caldaia

  • turbine a gas

  • raffinerie

  • impianti FCC

  • off-shore

  • acciaierie, fonderie e forni

  • cementifici e industrie ceramiche

  • industrie chimiche e raffinerie

  • industrie per la produzione della lana di roccia e di vetro

  • cantieri navali

  • cartiere

  • impianti depurazione aria e gas

  • inceneritori e impianti di trattamento rifiuti solidi, industriali ed urbani

  • impianti deSOx e deNOx

  • impianti di trattamento fumi industriali

  • impianti di recupero energetico

  • impianti di verniciatura

  • impianti di teleriscaldamento industriale ed urbano

  • impianti farmaceutici

  • impianti di processo per l’industria agroalimentare

  • impianti di trattamento acque industriali

  • industria automobilistica, ferroviaria e navale

  • impianti di aspirazione

  • impianti di riscaldamento e condizionamento

  • impianti di cogenerazione

  • impianti di dissalinizzazione

  • impianti antisismici